Cupra Formentor. L’interpretazione “giusta” del SUV aerodinamico.

Del SUV “Coupé” ne abbiamo parlato a più riprese. Tipologia di auto “ossimorica” (un coupé per definizione ha due porte) e che forse sarebbe più corretto definire “fastback”, negli ultimi anni sta prendendo sempre più piede, spesso facendo storcere il naso a noi appassionati, un po’ perché a molti non piace vedere associato il concetto di sportiva ad un’auto concettualmente da famiglia, un po’ perché in alcuni casi i risultati sono oggettivamente discutibili.

Il gruppo Volkswagen però, con Q8, Q3 e Cayenne, ci ha già abituati ad una lettura “differente” di questa tipologia,  abituandoci a macchine esteticamente molto più gradevoli rispetto ad alcune concorrenti che somigliano troppo a berline tre volumi ingrandite.

Cupra (CUP RAcing), marchio spin off nato dalla divisione motorsport di SEAT che ormai nel gruppo rappresenta insieme a Porsche l’anima sportiva ma spiccatamente rivolta ai più giovani, porta avanti la tradizione iniziata da Q8 e da Q3 coupé proponendo la sua visione del crossover aerodinamico.

Insieme al restyling dell’Ateca che viene proposta e rivista anche da Cupra, arriva la Formentor.

Il frontale porta avanti il linguaggio venuto alla luce con la nuova León; aggressivo ed appuntito, nella veste grigia che è stata scelta come colore identitario del marchio catalano, ci è piaciuto subito.

Il posteriore si raccoglie intorno alla fanaleria LED a tutta lunghezza, ormai fortemente radicata negli stilemi del gruppo tedesco, incrementando molto l’efficienza aerodinamica ed appagando l’occhio che percepisce un’auto sportiveggiante, accattivante ma per nulla “prepotente” come alcuni SUV coupé invece appaiono. Ai lati dell’estrattore (non sappiamo ancora se funzionale o solo estetico) i quattro terminali di scarico – veri – completano il quadro.

Meccanicamente, al pari della sorella Ateca, la Formentor si farà strada nel segmento con il motore 2.0 TSI declinato in 310CV, la trazione integrale chiamata 4drive ed il leggendario cambio robotizzato a doppia frizione DSG.

Ci sarà anche la verione ibrida plug-in da 245CV, perfetta per districarsi nella fitta boscaglia della pressione fiscale italiana dedicata al mondo dell’auto, evitando il superbollo.

Cupra quindi un brand sempre più concreto con la nuova Ateca ma anche più indipendente con questa Formentor che è di fatto il primo modello nativo di Cupra.

Con il collaudassimo e stupefacente 2.0 TSI ormai arrivato a potenze fino a pochi anni fa impensabili per un 4 cilindri e le sue linee convincenti, la Formentor ci incuriosisce molto e speriamo presto di poterla provare, per capire insieme a voi le sensazioni che trasmette.

Luca Santarelli

Sono Luca, Piede Pesante degli anni ’80. Da bambino volevo fare il ferroviere, il "guidatore" o il pilota di F14. Mi piace tutto quello che ha un motore e fa rumore (anche le bici però) tanto che, di usare cose a motore rumorose, alla fine ne ho fatto una professione. Mi piace anche viaggiare e fare le foto, sono qua anche per questo. Non mi piacciono il sottosterzo, gli scarichi finti e soprattutto quando arrivi al Bar per fare colazione e sono finiti i cornetti! Benvenuti su Piedi Pesanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.