Aprilia RS 660: Biaggi Approved ma solo a Maggio

Anche questa volta con la Aprilia 660 RS il marchio di Noale sembra non aver sbagliato. Vedendola all’EICMA ho avuto un colpo al cuore nel constatare quanta tradizione e quanta innovazione fosse presente su questa due ruote. L’ Aprilia 660 RS infatti ha il DNA tipico delle furiose Aprilia 2t che tanto hanno appassionato i ragazzi di qualche generazione fa. Allo stesso tempo non vedo rinunce sul lato design e tecnologia. La dotazione completa rende questa carenata affascinante anche agli occhi di chi vede in questa tipologia di moto un futuro ormai tristemente segnato.

Aprilia 660 RS

Pochi giorni fa è arrivata la conferma che questa grintosa Aprilia RS 660 si farà osservare agli Aprilia All Stars Day il 9 Maggio 2020. A cavalcarla corre voce che possa esserci il pirata del motociclismo italiano: Max Biaggi. Quando Max sale in sella a una moto avviene sempre qualcosa di magico. O porta iconici trofei nella sua immensa bacheca, o presenta moto unica dalla spiccata propensione alle corse in pista. Moto come la RSV4, e come questa “piccola” Aprilia RS 660. Ma torniamo a lei.

 

Aprilia 660 RS

La due ruote italiana ha dalla sua un inedito bicilindrico frontemarcia, 8v e una distribuzione bialbero a camme in testa. Tutto ciò potrebbe non dirvi nulla eppure sappiate che alla voce cavalli risponde a tono: 100cv a spingere solo 170 kg. Tutto ciò non solo la rende performante ma anche godibile fuori dai cordoli. Il telaio fa del motore un elemento portante, le sospensioni Kayaba USD 41mm assicurano precisione e sicurezza. Brembo ha il compito difficile di frenare tutta questa esuberanza e lo fa con una coppia di dischi anteriori da 320mm.

Aprilia 660 RS

Tutto ciò potrebbe passare inosservato, o meglio, potrebbe essere visibile e tangibile solo alla guida. Ciò che invece si nota immediatamente è la firma luminosa anteriore formata da un triplo LED al quale si accorda un sensore crepuscolare che gestirà in automatico numerosi parametri. Alla luce dei fatti sembra proprio che l’Aprilia RS 660 abbia tutte le carte in regolare per riscuotere un grande successo. Adesso sta agli italiani preferire lei a una qualsiasi giapponese. Chissà se il buon Biaggi sarà in grado di convincerli esibendo alla manifestazione le doti di questa sportiva.

Aprilia 660 RS

A questo punto dell’articolo mi arrogo il diritto di credere di avervi leggermente incuriosito. Quindi la domanda vien da se. Volete sapere quando costa questa Aprilia RS 660? Ebbene, vedremo la moto nei concessionari a Giugno 2020, ma al momento non si conoscono con certezza i prezzi. Alcune dichiarazioni sembrano svelare un prezzo di circa 10 mila euro.

Ciò non farebbe sicuramente di lei la moto più economica del mercato, ma basta un piccolo sguardo ai listini per capire che la concorrenza spesso offre meno a prezzi più alti. Inoltre è fuori discussione che questa Aprilia RS 660 abbia componenti di ottima qualità, e questo di certo incide sul prezzo finale. Ci vediamo a Giugno dunque, sperando di poter mettere i nostri frementi polsi su questa Aprilia RS 660.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.