Mahindra celebra i 75 anni con un logo commemorativo

Abbiamo da poco conosciuto di persona Mahindra con il Goa Ribaltabile e presto vedremo altre auto interessanti del colosso indiano che, sebbene sia tutto sommato una “novità” alle nostre longitudini, compie proprio in questi giorni 75 anni.

Tanto tempo è passato dal 2 ottobre del 1945, quando la visione di due uomini, JC e KC Mahindra, si concretizzò in un’azienda che nel tempo è arrivata fino ad oggi e fino a qua, in Europa con la volontà di attivarsi sempre per cambiare in meglio la vita delle persone, come sintetizza il motto aziendale stesso: Mahindra Rise.

Mahindra Goa 4x4

Mahindra & Mahindra iniziò la sua attività nel settore dell’acciaio, allargandosi però subito anche in altri campi tra cui quello dei trasporti, tra cui – mossa tra le più importanti da parte dei fondatori – la scelta di sviluppare il mercato automobilistico decidendo di portare l’iconico fuoristrada Willlys CJ sulle strade indiane e di produrlo su licenza. Questa specializzazione nell’ingegnerizzazione e produzione di veicoli Off-Road, consente a Mahindra di essere leader nel panorama automobilistico indiano (ma non solo) dei Fuoristrada (Basti pensare al SUV Alturas G4 con una Groung Clearance di 244 mm, come una specialistica).

In Europa – dove l’Italia rappresenta il mercato principale, seguita dalla Spagna – Il Gruppo è presente sul mercato automotive attraverso Mahindra Europe ed offre una gamma rinnovata di recente, comprensiva dei modelli KUV100 NXT, KUV100 NXT M-Bifuel, XUV500 e GOA Pik Up Plus.

Per un anno, Mahindra celebrerà in tutto il mondo la ricorrenza della propria nascita promuovendo diverse attività. In Italia, su ogni vettura venduta sarà applicato l’adesivo celebrativo con il logo del 75° Anniversario e seguiranno altre iniziative promozionali.

Luca Santarelli

Sono Luca, Piede Pesante degli anni ’80. Da bambino volevo fare il ferroviere, il "guidatore" o il pilota di F14. Mi piace tutto quello che ha un motore e fa rumore (anche le bici però) tanto che, di usare cose a motore rumorose, alla fine ne ho fatto una professione. Mi piace anche viaggiare e fare le foto, sono qua anche per questo. Non mi piacciono il sottosterzo, gli scarichi finti e soprattutto quando arrivi al Bar per fare colazione e sono finiti i cornetti! Benvenuti su Piedi Pesanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.